Il maso

Su di una grande superficie disboscata rivolta a sud, la parte soleggiata della Val Casies, è situato il piccolo borgo di Scandole a 1400-1500 metri di altitudine.
Fino agli anni '70, il maso viveva di un’economia autosufficiente. Oltre alle patate venivano coltivati la segale, il frumento e l’avena. Una volta al mese, veniva alimentato il forno per infilarvi su di una griglia le pagnotte rotonde a seccare. Queste venivano poi divise in vari pezzi con un coltellaccio affilato.
Le patate del campo, la frutta e la verdura dell'orto, le uova del pollaio e il latte delle mucche fornivano gli alimenti necessari ed essenziali; i suini la carne, le salsicce e lo speck. Il burro veniva fatto più volte alla settimana con una centrifuga a mano, diviso in porzioni e riposto in un modello con un motivo floreale.
Oggi il centro di gravità è incentrato sull’economia casearia, completata dall'offerta delle "Vacanze in fattoria" nella nostra nuova pensione "Niedersten – Veider".
Maiali e polli sono allevati per l’uso personale. Oltre alla vecchia casa con il fienile e le stalle ci sono annessi alcuni edifici secondari, in particolare un affumicatoio, un forno per il pane, una falegnameria e un vecchio mulino. Un impianto fotovoltaico sul tetto del granaio alimenta l’elettricità della rete comune.
Il grande giardino offre spazio per insalata e verdure di ogni genere. La bieta con le robuste foglie, gli spinaci, le barbabietole e il cavolo rapa arricchiscono la cucina estiva. Tra i fagioli e le cipolle, si trova l’erba cipollina, il prezzemolo, il basilico di montagna e la rucola; si coltivano erbe aromatiche per la cucina, i tè e i prodotti medicinali.
Lamponi e ribes rossi crescono sui recinti, cespugli di sambuco portano ricchi frutti e la foresta fornisce i mirtilli e mirtilli rossi.
Le regole della stalla

Gli animali vengono nutriti e munti alla mattina tra le 6.00 e le 7.30 e nel pomeriggio tra le ore 17.00 e le 18.30. Chi volesse vedere il contadino al lavoro o anche collaborare, dando alle mucche una manciata di fieno o ai vitellini il latte, è cordialmente invitato a farlo. Vi preghiamo però di osservare anche nella stalla alcune regole.

  • si può entrare nella stalla o nel fienile solo durante il lavoro dai contadini o accompagnati da questi
  • non è possibile accedere alla stanza del latte per motivi igienici
  • è severamente vietato fumare nella stalla e nel fienile. C'è pericolo di incendio!

Si prega di mantenere la distanza dalle macchine agricole!

Impressioni

Alcune impressioni dal nostro maso...

Veiderhof

Schintlholz 15
I - 39030 Colle di Fuori/Casies
Alto Adige (BZ)
Italia
+39 0474 746 811

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni utili